Vino e ristorazione: dialoghi post pandemia tra produttori ed esercenti

La ripartenza nel settore della ristorazione rappresenta oggi un momento importante per ridare slancio al canale Horeca (fortemente penalizzato nell’ultimo anno e mezzo) e si fa più rapida del previsto. Per i produttori di vino le riaperture rappresentano l’occasione per riprendere il pieno controllo di un canale determinante per la fascia premium, che nella Grande distribuzione e nell’online stenta a imporsi, e anche per operare con una marginalità superiore rispetto agli altri canali.

Nel recente webinar Ristorazione e vino: una relazione di successo alla prova della ripartenza”, promosso da Vinitaly e Fipe con la partecipazione de “Il Corriere Vinicolo” (a moderare c’era il direttore Giulio Somma) produttori e ristoratori si sono confrontati alla ricerca di nuove forme di collaborazione sinergiche per entrambi i settori, tra ottimismo (l’85% dei ristoratori è fiducioso che al termine della pandemia potrà svolgere ancora la propria professione) , necessità di affrontare il problema dei crediti e un atteggiamento critico di fronte alle (poche) risposte avute dalla politica in questo difficile periodo.

La cronaca del webinar con le previsioni di settore proposte da l’Osservatorio del Vino di Unione Italiana Vini in un approfondimento di Andrea Guolo, su CV 24/2021 dello scorso 12 luglio.

Corriere, Andrea Guolo, fipe, Giulio Somma, horeca, osservatorio del vino, vinitaly
WORLD WIDE WINE NEWS