Sostenibilità: il disciplinare sarà pronto per la vendemmia

In occasione dell’annuale Assemblea di Unione Italiana Vini, il ministro Stefano Patuanelli ha dichiarato che “il decreto attuativo sul disciplinare della sostenibilità del settore vitivinicolo sarà firmato entro settembre”. L’Assemblea si è tenuta lo scorso 6 luglio a Roma nella sede di Confcommercio (in presenza ma anche in teleconferenza).

L’annuncio arriva ad appena una settimana dalla firma del decreto del Ministero delle Politiche agricole sulla costituzione del Comitato della sostenibilità vitivinicola (CoSVi , organismo che contribuirà a rendere l’Italia il primo Paese in Europa a dotarsi di una norma pubblica per la certificazione dei vini “green”; questi saranno contraddistinti da un apposito logo in etichetta.

In proposito, nella stessa occasione assembleare, Ernesto Abbona, Presidente di Unione Italiana Vini, ha dichiarato: “La sostenibilità è in primo luogo un cambio di paradigma, una transizione culturale che Unione Italiana Vini intende continuare ad accompagnare e guidare. Per questo abbiamo pensato a un percorso pluriennale, fulcro delle nostre attività istituzionali e di servizi, che ci consenta di lavorare sulle direttrici fondamentali per la riuscita del progetto. Un impegno che, auspichiamo, condivideremo con tutti i protagonisti della filiera, dalle istituzioni alle stesse imprese”.

Un approfondimento su questo tema e la cronaca dell’Assemblea di UIV si trova su Il Corriere Vinicolo n. 24/2021, in un articolo a firma di Giulio Somma e Maurizio Tagliolini,

FEB

Italia, Unione Italiana Vini
WORLD WIDE WINE NEWS