Adesione record per la Wine for Life a favore dei progetti della Smile House Fondazione Onlus

 “Wine for Smile” XVII edizione dell’asta di vini pregiati italiani all’insegna della solidarietà 

 

1 dicembre, Circolo Canottieri Aniene  

Lungotevere dell’Acqua Acetosa 119 – Roma 

 

 

 

 

Sono oltre 340 le bottiglie, tra cui molte Magnum d’annata, e più di 40 le cantine vitivinicole che saranno le protagoniste della “Wine for Smile”, l’asta di vini pregiati italiani all’insegna della solidarietà, giunta quest’anno alla sua XVII edizione.  

 

Questi i numeri dell’appuntamento Charity della Smile House Fondazione Onlus, che si terrà giovedì 1 dicembre nella splendida cornice del Circolo Canottieri Aniene di Roma: un viaggio ideale tra i territori più importanti del vino italiano per sostenere la Fondazione, che dal 2000 cura ed assiste bambini e giovani adulti nati con malformazioni del volto.  

 

L’asta proporrà agli ospiti numerosi e vari lotti di bottiglie e Magnum donate da diverse aziende vitivinicole italiane, fiore all’occhiello del Made in Italy; adatti a buyer aziendali e a chiunque voglia essere al fianco dei progetti della Fondazione. Oltre a pregiatissimi vini vi saranno, come da tradizione, anche altre sorprese che sicuramente cattureranno l’interesse dei partecipanti della serata, che sarà condotta da Livia Azzariti, medico, divulgatrice scientifica e tra i fondatori della Fondazione.  

 

“Il modello Smile House – dichiara il Presidente Stefano Zapponini – si basa su una rete nazionale di presidio dei territori: eccellenze medico scientifiche, specialistiche e volontari. Un modello unico, come unica è la generosità delle migliori cantine di tutta Italia, che per questa edizione hanno superato anche le nostre più rosee aspettative.” 

 

L’intero ricavato dell’asta, che sarà battuta da Luciano Carnaroli, il cui martelletto accompagna la “Wine for Smile” da molte edizioni, sarà devoluto a sostegno delle Smile House, Centri di cura ambulatoriali e chirurgici istituiti all’interno di alcuni ospedali italiani, grazie ad un Protocollo d’Intesa con il Ministero della Salute che garantisce il network nazionale. In questi Centri la Fondazione si prende cura dei pazienti dalla diagnosi prenatale fino al termine del loro sviluppo psico-fisico. 

 

Al termine della manifestazione gli ospiti saranno invitati ad una degustazione enogastronomica generosamente offerta dalle aziende partner dell’iniziativa.  

 

Vino

WORLD WIDE WINE NEWS