Climate change e filiera agroalimentare nella ricerca CLIMAL

Un gruppo di ricercatori della facoltà di Scienze Agrarie, alimentari ed ambientali dell’Università Cattolica Del Sacro Cuore, sede di Piacenza, sta lavorando ad un progetto ricerca triennale denominato CLIMAL – Valutazione transdisciplinare della relazione tra climate change, produzione di cibo e alimentazione: approcci produttivi, economico-assicurativi e psico-sociali. Come spiegato in un articolo comparso sul sito cattolicanews.it, la ricerca è dedicata alla comprensione dei diversi meccanismi, biologici e fisiologici, indotti dal cambiamento climatico e dei relativi impatti dello stesso climate change a livello nutrizionale e di produzione di cibo. Saranno inoltre esplorate le pratiche di misurazione e valutazione degli impatti prodotti dai cambiamenti climatici nelle imprese nazionali ed europee del settore agroalimentare e dunque il collegamento tra rendicontazione delle informazioni connesse al cambiamento climatico e le scelte di governance e performance economico-finanziarie.

Il gruppo di ricerca impegnato in CLIMAL è coordinato dal professor Luigi Lucini, docente di biochimica preso il suddetto ateneo, secondo cui «Le dimensioni economiche, motivazionali e sociali legate a comportamenti più o meno sostenibili diventano necessarie per studiare una problematica multi-sfaccettata e complessa quale il climate change; solo una visione d’insieme del problema può esser efficace per comprendere correttamente i rischi». Al gruppo di lavoro parteciperà infatti anche il professor Davide Galli, docente di economia aziendale della facoltà di Economia e Giurisprudenza.

FEB

Dai Mercati, cambiamento climatico, cattolicanews, CLIMAT, climat change, Davide Galli, Luigi Lucini, Università Cattolica

WORLD WIDE WINE NEWS