Usa: primo rallentamento nel mercato degli hard seltzer (-4,2%) secondo NielsenIQ

Le vendite di hard seltzer nel mercato statunitense stanno cominciando a rallentare in tutti i canali di vendita. Il trend discendente è stato suggerito a Wine Business da Mike Colicchio, direttore di NielsenIQ. L’analisi delle vendite tra gli esercizi tracciati da Nielsen indica infatti che nelle quattro settimane lo scorso 29 agosto il commercio al dettaglio di hard seltzer è calato del 4,2%. Il calo segue una lenta diminuzione della crescita delle vendite già in corso dall’inizio del 2021.

Se infatti ad agosto 2020, le vendite di hard seltzer erano triplicate rispetto ai dodici mesi precedenti (ci si riferisce sempre ai punti vendita tracciati da Nielsen), ad agosto 2021 la crescita annuale rispetto all’anno precedente è stata del solo 33% (una crescita tra l’altro che si è verificata soprattutto nella prima metà dell’anno). Le vendite nette invece sono aumentate del solo 8,7 nelle 26 settimane ad agosto 2021.

In proposito è bene ricordare che già nei mesi scorsi, un’analisi di mercato condotta da RBC Capital Market (ne parlammo qui a metà giugno) mise in relazione il rallentamento delle vendite delle acque di Selzt dure aromatizzate con la riapertura di bar e ristornati: questi prodotto di cui i consumatori statunitensi avevano fatto incetta durante i mesi di chiusura sarebbero oggi poco visibili nei menù dei locali.

Questo rallentamento porterà benefici al commercio del vino?

FEB

Dai Mercati, hard seltzer, Mike Colicchio, NielsenIQ, RBC Capital Market, Wine Business
WORLD WIDE WINE NEWS