Nella PAC 2023-2027 ci sarà anche l’e-label del vino

L’etichettatura elettronica è tra le importanti novità per il vino contenute nel piano della nuova Politica agricola comune (PAC). A partire dal 2023, ma con un periodo transitorio durante il quale la Commissione dovrà definire le regole applicative, i vini europei dovranno riportare in etichetta informazioni nutrizionali tra cui gli ingredienti e le calorie. Ciò però non snaturerà le attuali label perché verranno a questo scopo sfruttate le moderne tecnologie del digitale.

Per l’Unione Italiana Vini, che negli ultimi tre anni ha lavorato per definire una proposta di etichettatura volontaria per i prodotti vitivinicoli, si tratta di una grande vittoria nel segno della trasparenza. Ernesto Abbona, Presidente di UIV, ha commentato in proposito che il sistema dell’e-label salvaguarda e tutela la complessità delle informazioni “senza ridurre l’etichetta a un bugiardino farmaceutico” e garantisce allo stesso tempo “trasparenza” a vantaggio dei consumatori. “Il successo è particolarmente importante – aggiunge il Vicepresidente di UIV, Sandro Sartor – perché siamo riusciti a convincere gli interlocutori istituzionali più restii a usare il web come strumento di informazione”.

Un approfondimento sul tema si trova su Il Corriere Vinicolo n. 25/2021, in un articolo a firma del direttore Giulio Somma.

FEB

Europa, e-label, etichettatura, pac, PAC 2023 -2027
WORLD WIDE WINE NEWS