DICHIARAZIONI DI PRODUZIONE E VENDEMMIA UN BEL PO’ DI CONFUSIONE!!!

 

L’adozione di nuovi termini differenziati per la Dichiarazione di Vendemmia (15 novembre) e di Produzione vini e prodotti vitivinicoli (15 dicembre), in vigore già dalle precedenti vendemmie, ma di fatto sinora non applicata per le proroghe concesse uniformando le date al 15 dicembre quest’anno diviene operativa. Almeno sino ad oggi e salvo novità dell’ultim’ora.

Per effetto di tali disposizioni, ribadite nella Circolare Agea nr 2018 75919 DEL 28.09.2018, le dichiarazioni vanno presentate secondo le seguenti scadenze

 

VENDEMMIA:

I produttori riportati alle lettere seguenti (a, b, c, d, e, g, h) DEVONO ENTRO IL 15 novembre ’18 presentare la dichiarazione di (vendemmia) raccolta uva;  

a) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e, successivamente, la cessione totale dell’uva prodotta;

b) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

c) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta la cessione parziale e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

d) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

e) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta, la cessione parziale e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

g) soggetti che effettuano l’intermediazione;

h) le associazioni e le cantine cooperative, relativamente alle uve raccolte dai soci o per eventuali vigneti condotti direttamente dalla stessa cantina.

 

PRODUZIONE e VENDEMMIA:

I produttori riportati alle lettere seguenti (b; c), POSSONO ENTRO IL 15 novembre ’18 presentare la dichiarazione di vendemmia e produzione su un unico modello e DEVONO, eventualmente, rettificare entro il 15 dicembre ’18 la parte riguardante la sola PRODUZIONE

b) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

c) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta la cessione parziale e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

PRODUZIONE:

I produttori riportati alle lettere seguenti (d, e, f, h), DEVONO presentare la dichiarazione di PRODUZIONE entro il 15 dicembre ’18 indicando i prodotti della vinificazione detenuti in cantina con riferimento al 30 novembre:

 d) produttori che effettuano la raccolta e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

e) produttori che effettuano la raccolta, la cessione parziale e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

f) produttori che effettuano la vinificazione esclusivamente con uve e/o mosti acquistati;

h) le associazioni e le cantine cooperative.

 

Tutte le dichiarazioni ai precedenti punti 1, 2 e 3 possono essere RETTIFICATE entro il 31 dicembre 2018 utilizzando, però, la procedura del ravvedimento operoso che comporta l’autodenuncia dell’irregolarità ed una sanzione di importo modesto.  

Per fortuna non cambiano le modalità di presentazione attraverso

  • i CAA;
  • gli sportelli regionali (Toscana S.I. Artea; Veneto S.I. Avepa; Emilia-Romagna S.I. Agrea; Lombardia S.I. Oplo; Regione Piemonte S.I. Regionale; Trento S.I. PA trento; Bolzano S.I. PA Bolzano);
  • il SIAN per gli utenti qualificati.

 

E’ necessario porre attenzione al rispetto dei termini suindicati, pena l’applicazione delle sanzioni amministrative nazionali (quelle previste dal T.U. sul vino di cui alla Legge 238/2016).

Ancor più e soprattutto, in caso di ripetuti e gravi inadempimenti consistenti nella mancata presentazione ovvero nella presentazione di dichiarazioni prive di elementi essenziali, bisogna ricordare che si applicano le sanzioni previste dal Regolamento UE nr 2018/273 che consistono nella perdita degli aiuti di settore richiesti ovvero in una forte riduzione degli stessi.

Vista la situazione di confusione che si sta generando in molti operatori il mio consiglio, nei casi dubbi, è di procedere tempestivamente a presentare la dichiarazione ENTRO IL 15 NOVEMBRE, ed eventualmente a rettificarla con la procedura e nei termini suddetti.

In caso di dubbi, gli operatori aderenti, possono contattare la Piattaforma SIAN CLOUD, per l’assistenza necessaria.

 

Buon lavoro.

Rispondi